Il bivio di Mazzamauro, Savoia o Juve Stabia: “Non nego trattative”

Inserito da il 13 giugno, 2018 alle ore 11:54 am

Nel mondo del calcio, specialmente quello dilettantistico, i cambi di società e titoli sono l’argomento caldo dell’estate oltre a quello relativo al mercato dei calciatori. Da diversi giorni sono sempre più frequenti i rumors sull’addio della famiglia Mazzamauro e Annunziata da Ercolano con direzione verso la vicina Torre Annunziata.

ADDIO ERCOLANO PER TORRE ANNUNZIATA – Quando si parla della città oplontina in senso calcistico, si parla quindi del Savoia, attualmente la squadra è di proprietà di Antonio Nuzzo. La società biancoscudata è alla ricerca di soci per l’imminente stagione di serie D, ma l’imprenditore casertano sembrerebbe disposto a farsi da parte nel caso in cui arrivi qualcuno intenzionato a fare calcio al “Giraud”. Ecco quindi avanzare l’ipotesi Mazzamauro, che giorno dopo giorno sembra tramutarsi in una realtà. Questo come? Partendo dal mancato ripescaggio in serie C, a causa anche della questione stadio “Solaro”, l’attuale società granata pare che sia pronta a “scambiare” il titolo con quello dei bianchi, che farebbe il cammino inverso con direzione Ercolano. Col possibile passaggio di Mazzamauro e Annunziata, sarà un Savoia tutto nuovo, non con il titolo di Nuzzo, ma con quello dell’Ercolanese. Quindi permetterebbe di avere una società in serie D con un bilancio sano. Si ma Nuzzo? Non dovrebbe far parte della nuova società, ma sarà vicino all’ambiente oplontino con un’importante sponsorizzazione. Probabilmente arriveranno anche il direttore sportivo Marco Mignano e il vulcanico tecnico Gigi Squillante.

NON IL SOLO SAVOIA, LA CONFESSIONE DI MAZZAMAURO – Gli attuali proprietari del titolo dell’Ercolanese hanno ormai detto addio alla Città Anticae stanno vagliando diverse ipotesi in cui continuare col calcio giocato. Il chiodo fisso è quello di disputare un campionato di Serie C, difatti, gli imprenditori oltre al Savoia (che però disputa il campionato di Serie D) sono stati accostati alla Juvesta Stabia, scossa proprio ieri dalle affermazioni di Manniello: “Non potrò garantire l’iscrizione in Serie C”. Intercettato dai colleghi di “Metropolis”, Alfonso Mazzamauro ha confermato l’interesse per le due piazze e non solo: In primis mi preme dire che parlo anche a nome di Annunziata. Sulla Juve Stabia non nego i contatti. Al momento, però, mi preme ricompattare e costruire il tutto per un bacino di giovani. Fare la serie C sarebbe stupendo ma, al momento, non mi permetterebbe di attuare il progetto sui giovani che ho in mente. Non nego che sono in trattativa anche con un’altra squadra di serie C, non campana, con cui il tutto è iniziato il giorno dopo la fine della stagione. Sono stato chiamato e siamo tutt’ora in trattativa con questa società. Anche per quanto riguarda Savoia non posso negare i contatti, così come posso dire che c’è anche un altro club di serie D”. L’imprenditore scende nei dettagli – “Sceglierò entro questa settimana e sceglierò lì dove potrei portare tutto il mio staff (quindi Annunziata, il ds Mignano e il tecnico Squillante, ndr). Soprattutto lì dovrei potrei fare un progetto sul settore giovanile e dove la città può essermi vicina. Per fare un campionato di serie D c’è bisogno di tanti soldi e per fare un campionato d’alto livello c’è bisogno dell’aiuto degli sponsor, della città (con abbonamenti e presenze allo stadio) e fare un grande, grande, settore giovanile. Da Ercolano, se dovessi andare via, andrei via lasciando il mio cuore, perchè dalla città ho ricevuto tantissimo affetto”. – Infine Mazzamauro parla di un eventuale progetto col Savoia – “Come ho già detto prima andrò dove potrò portare tutto il mio staff. Quindi con il mio titolo. Se poi ci fossero i presupposti per acquisire l’attuale società da Antonio Nuzzo ben venga e si può valutare il tutto”.

Sarà quindi una settimana di decisioni quella del due Mazzamauro-Annunziata, sarà serie C oppure serie D? Qualunque sarà la scelta rappresenterà una nuova sfida nel mondo del calcio, una nuova esperienza dopo quella che ha esaltato la piazza ercolanese.

 

Gianfranco Collaro

Condividi

About Gianfranco Collaro

123 queries in 5,252 seconds.