Futsal Fuorigrotta. “Fuori dalla Grotta”, alla scoperta di Varela: “Nel futsal all’età di 16 anni”

Inserito da il 12 ottobre, 2017 alle ore 12:16 pm

Parte ufficialmente “Fuori dalla Grotta”, rubrica che spulcerà nella vita sportiva e privata dei tesserati del Fuorigrotta. L’appuntamento settimanale esordisce con Adrian Gonzalez Varela, classe ’95 nativo di Lugo (Galicia, Spagna), uno dei nuovi acquisti e autore di una doppietta nella prima di campionato.

Adrian, partiamo dal giocatore. Quando hai iniziato a giocare a futsal?
E’ una disciplina che amo fin da bambino, dove giocavo sempre con i miei amici. A 16 anni ho iniziato la mia carriera nell’Azkar Lugo, squadra del mio paese. Nel 2015 mi sono trasferito in Italia all’Orte, dove l’anno scorso ho vinto lo scudetto Under 21. Ho praticato anche l’Atletica come sport”.

Che studi hai fatto? Se non fossi un calcettista saresti…
“Sarei un fisioterapista. Però so, allo stesso tempo, che devo studiare tanto per diventarlo”.

Hobby, amore, famiglia: parlaci un po’ di te nella vita privata.
“Sono un ragazzo tranquillo a cui piace molto la musica, dove è tutto relazionato con lo sport. Ho realizzato il mio sogno giocando a futsal, sono qui grazie alla mia famiglia e ai miei amici”.

Chi sono i tuoi idoli nel calcio e nel futsal?
“Nel calcio amo tanti giocatori, ma Ronaldinho ha fatto breccia nel mio cuore. Nel futsal ho avuto l’opportunità di imparare da gente come Cuco, Mario Ossorio, però mi piace molto Fernandinho”.

Qual è la tua squadra del cuore?
“L’Atletico Madrid”

Hai qualche gesto scaramantico prima della partita?
“Prima di giocare cerco di restare calmo, bevendo un cappuccino e ascoltare musica”.

Qual è il ricordo più bello legato alla tua vita?
“Sicuramente quelli con mio fratello Pedro”.

In estate sei arrivato al Fuorigrotta. Come procede l’ambientamento?
“Sapevo che mi sarei trovato bene. Siamo un bel gruppo dentro e fuori dal campo, spero che questa positività la sapremo trasmettere”.

Lancia un messaggio ad un tuo compagno di squadra.
“Colgo l’occasione per lanciarlo a tutta la squadra: sono orgoglioso di avere questi compagni, mi hanno dato una mano dal primo momento e li ringrazierà per sempre. Insieme arriveremo lontano”.

Sabato ottimo esordio sul campo del Bernalda, il New Taranto sarà il prossimo avversario.
“E’ importante iniziare con una vittoria. Sapevamo che non sarebbe stato facile contro una squadra organizzata. Il campionato Ë lungo e difficile, e dobbiamo continuare su questa strada”.

Ufficio Stampa Futsal Fuorigrotta 

Condividi

About Redazione

84 queries in 6,486 seconds.