Feldi Eboli. Superato il Policoro, Ronconi: “Finale emozionante, vittoria meritata”

Inserito da il 15 aprile, 2017 alle ore 11:41 am
feldi eboli

Non svegliate la Feldi Eboli!!! Vittoria bellissima dei rossoblù al termine di una partita emozionante e decisa a 17 secondi dal termine dal solito immenso Luiz Henrique Borsato. Il 4 a 5 finale e quindi il passaggio al turno successivo, sembra il prosieguo di un sogno dal quale il Presidente Di Domenico in primis non vuole svegliarsi. Grande merito va dato a mister Ronconi per essere stato in grado di inculcare alla squadra, oltre al sistema di gioco, la convinzione di essere forte e di poter affrontare alla pari ogni avversario; d’altronde da quando è arrivato la Feldi Eboli ha battuto le prime tre della classifica. La vittoria contro il Policoro passa attraverso una preparazione certosina di tutti gli aspetti del gioco, delle uscite pressing e delle palle inattive. Potendo contare su un roster più lungo, Ronconi ha preparato la partita con l’idea di poterla vincere nella parte finale del secondo tempo, anche se dubitiamo a 17 secondi dal termine. I ritmi della gara sono subito elevati ma purtroppo la Feldi Eboli perde subito un protagonista: Gilli, influenzato in settimana, è costretto a lasciare il campo a causa di forti giramenti di testa, al suo posto Andrea Sinno che non farà per niente rimpiangere il brasiliano compiendo parate importanti per tutta la gara. Passa in vantaggio l’Avis Borussia Policoro con il solito Sampaio che appoggia in rete un pregevole invito di Silon, questo gol scuote la Feldi Eboli che pareggia con un gol bellissimo di Pedro Toro che di punta da posizione defilatissima trafigge un incolpevole Levato. Dopo un minuto ancora Pedro Toro da calcio d’angolo porta in vantaggio la Feldi ma il tempo di esultare è poco per gli uomini di Ronconi perché Osvaldo riporta in parità la sfida al 10°minuto. Il resto del primo tempo è un susseguirsi di emozioni da entrambe le parti, con i due portieri Sinno e Levato autentici protagonisti. I primi quattro minuti della ripresa sono di marca Feldi Eboli ma in questo sport conta far gol ed in 10 secondi il Policoro ne fa incredibilmente due con Osvaldo e Calderolli. Dopo 5 minuti del secondo tempo la Feldi è sotto 4 a 2 nel punteggio e prova in tutti i modi a superare un Levato in giornata di grazia. A 8 minuti dalla fine Ronconi prova il tutto per tutto con il portiere di movimento e viene ripagato da Borsato dopo poco più di un minuto, 4 a 3 e partita riaperta. Il Policoro sembra reggere l’urto e prova anche a colpire in contropiede ma non poteva mancare all’appuntamento con la rete Marco Scigliano, nel più classico dei gol dell’ex e pareggio Feldi a 2 minuti dal termine. Gli uomini di Capurso non ci stanno e nonostante la stanchezza provano ad attaccare, distrazione fatale e contropiede solitario di Borsato che servito da Arillo a campo aperto supera Levato di punta a 17 secondi dal termine. Non succede più nulla ed il suono della sirena sancisce una bellissima e sofferta vittoria della Feldi Eboli.

Oggi il merito più grande di questa squadra è stato quello di non aver mai mollato, sia quando era sotto nel punteggio e sia nel primo tempo quando all’improvviso sono venuti meno a causa di un infortunio per oltre 10 minuti di gioco tre pedine fondamentali come Gilli Arillo e Duarte. Oggi la Feldi Eboli ha vinto di squadra, ognuno ha giocato per l’altro senza eccedere in personalismi e questo ha fatto la differenza oltre ad una gestione lucida del suo condottiero Massimo Ronconi. La storia della Feldi Eboli oggi aggiunge una nuova pagina dal sapore sublime quale è la vittoria, in un primo turno dei play off promozione superati a 17 secondi dai supplementari. Ora bisognerà attendere la sfida tra Augusta e Meta per conoscere il prossimo avversario ma siamo sicuri che qualsiasi sia l’avversario la Feldi Eboli giocherà con la stessa voglia ed intensità dimostrata oggi sul parquet di Policoro.

AVIS BORUSSIA POLICORO-FELDI EBOLI 4-5 (2-2 p.t.)
POLICORO: Levato, Scandolara, Urio, Sampaio, Osvaldo, Regina, Lillo, Silon, Calderolli, Patamia, Giannace, Laviola. All. Capurso
EBOLI: Gilli, Bertoni, Scigliano, Arillo, Borsato, Duzao, Imparato, Frosolone, Pedro Toro, Duarte, Caponigro, Sinno. All. Ronconi

MARCATORI: 2’27” p.t. Sampaio (P), 7’28” e 8’20” Pedro Toro (E), 9’41” Osvaldo (P), 4’28” s.t. Osvaldo (P), 4’38” Calderolli (P), 14’42” Borsato (E), 18’04” Scigliano (E), 19’43” Borsato (E)
AMMONITI: Scandolara (P), Arillo (E), Pedro Toro (E)
ARBITRI: Luca Vincenzo Caracozzi (Foggia), Luigi Fiorentino (Molfetta) CRONO: Luca Michele De Candia (Molfetta)

Ronconi: “Il finale è stato emozionante, noi volevamo andare ai supplementari per giocarcela ancora con il portiere di movimento ma loro sono venuti alti per la prima volta in tutta la partita e ci hanno spazio per la ripartenza. E’ stato bravissimo Borsato ad approfittarne e poi in quei 17 secondi finali abbiamo difeso senza rischiare mai. Alla fine a fare la partita è stata la Feldi Eboli, loro hanno approfittato di alcune nostre imperfezioni, oltretutto noi a gara in corso abbiamo avuto gli infortuni di Gilli Arillo e Duarte per cui siamo diventati improvvisamente corti. L’avevamo preparata per vincere negli ultimi 7-8 minuti, sapevamo che loro avevano una rosa corta e volevamo arrivare al rush finale a stretto contatto, è andata proprio così e l’emozione di una vittoria meritata è una gioia per la società, per i miei ragazzi e a tutti i nostri sostenitori.”

Borsato: “Dopo aver segnato non riuscivo a pensare a niente, è stata un emozione bellissima. Voglio ringraziare Dio, la mia famiglia in Italia e i miei in Brasile ma più di tutto questa vittoria va alla società, in primis al Presidente, che merita ogni gioia. Non abbiamo fatto ancora niente e dobbiamo continuare così, giocare senza pressione ma con gran voglia di vincere, onorando sempre la maglia.”

Ufficio Stampa ASD Feldi Eboli
Sandro Antonini

Condividi

About Redazione

79 queries in 5,844 seconds.