Ercolanese. Granata sempre più in Paradiso, Mignano: “Traguardo storico, ripescaggio? Non lo escludo”

Inserito da il 13 maggio, 2018 alle ore 8:54 pm

L?Ercolanese espugna il San Francesco portandosi a casa una vittoria di misura importantissima per il prosieguo dei play-off. In attesa di sapere il prossimo avversario, i granata festeggiano assieme alla città il proprio traguardo e si coccolano il proprio capocannoniere. E’ proprio Bruno El Ouazni a decidere il match con il suo pallonetto a beffare un incolpevole Gomis.

Abbiamo meritato questa vittoria -commenta in esclusiva per la nostra redazione il direttore sportivo granata Marco MignanoE’ stata una bella partita, abbiamo giocato bene, ma sicuramente ha pesato il caldo di oggi e anche la stanchezza di fine stagione. Sicuramente noi abbiamo fatto il nostro meglio, avremmo potuto segnare anche un altro paio di gol, Bruno ha sciupato due occasioni, ma l’importante è aver trovato il gol della vittoria. Siamo riusciti a far felici i tifosi, che oggi erano davvero tanti, e la famiglia Mazzamauro, oltre che tutta la città di Ercolano. Adesso pensiamo al prossimo avversario, conta poco chi sarà l’importante è tenerci sempre pronti e sul pezzo”.

Una partita un po’ lenta e blanda da ambo le parti, con i cannoniere della Nocerina a sparare a salve. Due situazioni diverse tra Ercolanese e i molossi, con i primi ad arrivare carichi e con la voglia di superarsi, mentre la squadra di Morgia delusa dal finale di campionato e in piena crisi societaria: “Il punto di vista mentale non lo so quanto abbia influito. Sicuramente loro sono arrivati dopo un finale di campionato non positivo. Per me era la prima candidata a vincere, ma il pareggio contro la Gelbsion ha cambiato le carte in tavola. Dal canto nostro, stiamo benissimo, sia dal punto di vista fisico che psicologico. Siamo in ottimo stato psicofisico, i ragazzi hanno voglia di dimostrare il loro valore e abbiamo un allenatore che riesce a tenere tutti sul pezzo. Il nostro cammino è strabiliante, ora pensiamo alla finale, considerando che già questo per noi è un traguardo storico”.

Pensando al futuro: “Non escludo che ci possa essere una domanda di ripescaggio, con il Presidente Mazzamauro non si può dare niente per scontato. E’ ambizioso e sicuramente vorrebbe arrivare a traguardi importanti. Adesso è importante mantenere la concentrazione per la prossima sfida, una tra Troina e Igea, poco importa in questa fase. Noi comunque consideriamo già strabiliante il nostro campionato, siamo la terza miglior difesa, il terzo miglior attacco con il capocannoniere che è stato fuori per dieci giornate. Abbiamo chiuso con dieci punti in più rispetto a quanto fatto nel girone di andata.”.

Cristina Mariano

Condividi

About Cristina Mariano

121 queries in 6,574 seconds.