Ercolanese. El Ouazni si prende lo scettro, Squillante: “Bravi a non disunirci, rammarico per mercoledì”

Inserito da il 5 novembre, 2017 alle ore 8:17 pm

L’Ercolanese riscatta solo in parte la sconfitta di mercoledì contro il Troina che è costata la vetta solitaria nella classifica. Un risultato importante questo ottenuto al Razza di Vibo Valentia, dove i granata affrontavano la Vibonese di Campilongo. Risultato finale 2-2, di una partita sofferta ed emozionante.

Squillante privo dei due squalificati Sorrentino e Ausiello ritrova Vitiello e Fontana. Ancora out Costantino per precauzione. Modulo classico per il tecnico sarnese che affida la difesa della porta a Mascolo. Linea a quattro nella retroguardia con Rossi, Poziello, Varchetta e Esposito. Il centrocampo torna nella mani di Fontana, Vitiello e a completare il trio Patore. Davanti torna El Ouazni come vertice offensivo, a suo supporto Minopoli e Tedesco.

Confermato il 4-4-2 per Campilongo. In porta Brugnoni. Difesa composta da Malberti e Tito sugli esterni, al centro Altobello e silvestri. Centrocampo affidato a Da Dalt a sinistra, Sowe a destra, al centro Ba ed Obodo. Attacco affidato ad Allegretti e Bubas

LA PARTITA  Avvio glaciale per l’Ercolanese che al 2′ trovano il gol de vantaggio con una rovesciata di Allegretti ben servito dalla destra. I granata, però, non si disuniscono e dopo aver metabolizzato il gol a freddo iniziano a giocare come sanno. Al 5′ risponde infatti, El Ouazni con un’altra rovesciata che però sibila vicino al palo. Il ritmo del gioco si alza e le formazioni regalano azioni da gol e spettacolo senza lesinare. Tedesco e Sowe al quarto d’ora si alternano con tentativi da un lato e dall’altro, ma per la squadra di Squillante ci prova anche Vitiello su calcio piazzato. Con il passare dei minuti l’Ercolanese alza i giri ed il baricentro. Tedesco serve con un bel cross El Ouazni, che però, non riesce a deviare in porta. Gli uomini di Squillante ci prova per lo più dai calci da fermo, ma al 44′ una grandissima occasione non viene concretizzata. Rossi parte in velocità servendo la palla a El Ouazni. L’attaccante serve Pastore che a sua volta prova un cross alto per la testa di Minopoli. L’attaccante non trova l’incornata giusta e manda la palla a lato.

Nella ripresa parte forte la Vibonese con Silvestri che colpisce la traversa al 3′. Sarebbe potuto essere un secondo colpo a freddo per i campani, che si salvano. Il match si accende dopo il decimo minuto. El Ouazni ci prova e trova il gol del pareggio. E’ la prima marcatura dopo l’infortunio, ma il suo quinto gol stagionale. Al 13′ Vibonese nuovamente in attacco con Bubas sugli sviluppi del corner. E’ il preludio al gol. Infatti un minuto dopo disattenzione difensiva dell’Ercolanese e regalo per la formazione di casa con conseguente raddoppio. A marcare è Tito direttamente da calcio di punizione. Squillante non la vuole perdere e inizia i cambi. Fuori Varchetta e dentro Prisco e cambio sul laterale destro, con l’ingresso di Rekik al posto di Minopoli. Cambi anche per Campilongo che mette in campo Franchino e Galullo al posto rispettivamente di Da Dalt e Sowe. L’Ercolanese cambia pelle e diventa un 3-4-3 alla ricerca del gol che cambi le sorti del match. I nuovi cambi iniziano a dare i frutti allo sfiorare del 30′. Rekik porta subito vitalità con Tedesco che inventa cross. Al 39′ cambia l’inerzia della partita: Altobello viene ammonito, ma è il secondo giallo e la Vibonese resta in dieci uomini. L’inferiorità numerica regala all’Ercolanese un grande vantaggio. I rossoblu vanno in bambola. Granata con il pallino del gioco e occasioni che fioccano senza sosta. Ercolanese ancora più offensiva con l’ingresso di Giacobbe. Il modulo ora è un 3-2-1-4, con il neo entrato a sostenere il reparto offensivo. Al 41′ rigore netto per gli ospiti: Prisco viene spinto, ma per il direttore di gara è simulazione. Due minuti più tardi arriva il pareggio dell’Ercolanese grazie ad una incornata di El Ouazni che riesce a finalizzare uno dei tanti cross. L’Ercolanese continua a pressare alto alla ricerca del ribaltone finale. Al 48′ ci prova proprio Prisco, ma Brugnoni salva tutto.

Il triplice fischio arriva al 51′. Pareggio per l’Ercolanese che riesce a rimontare per due volte il risultato.

Al temrine della gara Gigi Squillante ha rilasciato alcune dichiarazioni: “Un grande pareggio questo. Siamo arrivati con la sconfitta alle spalle e soprattutto con delle assenze importanti. Il gol a freddo avrebbe ammazzato qualsiasi squadra, ma siamo stati bravi a non disunirci al loro svantaggio. Ci abbiamo creduto e abbiamo spinto fino a trovare il pareggio. Il 2-1 è stata una nostra disattenzione. Quando la Vibonese è rimasta in dieci noi ne abbiamo approfittato perchè ormai aveva perso il pallino del gioco e la stabilità. Questa è la dimostrazione di come una espulsione metta in grande difficoltà una squadra. Io ho giocato le ultime tre gare in 10, l’ultima addirittura in 9. Un plauso ai miei ragazzi che hanno reagito alla grande, ma resta il rammarico per mercoledì”.

IL TABELLINO

Vibonese – Ercolanese 2-2 (parziali 1-1 pt; 1-1 st)

VIBONESE: Brugnoni, Malberti, Tito, Ba (37’st Buda), Silvestri, Altobello, Da Dalt (15’st Franchino), Obodo, Bubas, Allegretti (23’st Vacca), Sowe (16’st Galullo). A disp: Mengoni, Frezzi, Carannante, De Carolis, Luise. All: Campilongo S.


ERCOLANESE: Mascolo, Pastore, Esposito (27’st Fusco), Fontana, Varchetta (16’st Prisco), Poziello (37’st Giacobbe), Minopoli (16’st Rekik), Vitiello (27’st Platone), El Ouazni, Tedesco, Rossi. A disp: Barone, Todisco, Cuomo, Arciello. All: Squillante L. 


ARBITRO: Saia di Palermo – ASSISTENTI: Valente e Bianchi di Roma 2


MARCATORI: 2′ Allegretti (V), 11’st e 43’st El Ouazni (E), 14’st Tito (V) 


NOTE: Ammoniti Brugnoni, Malberti, Ba, Altobello, Da Dalt e Buda (V), Rossi e Prisco (E). Espulso al 36’st Altobello per doppia ammonizione. Allontanato al 44′ mister Campilongo (V). Recuperi pt 3′, st 7′. Angoli 3-2. Fuorigioco 2-1.

Cristina Mariano

Condividi

About Cristina Mariano

102 queries in 6,074 seconds.