Ercolanese. El Ouazni non basta, sfortunata caduta a Gela

Inserito da il 11 febbraio, 2018 alle ore 8:18 pm

Chi dice che per vincere bisogna solo giocare bene, probabilmente ha guardato solo determinate squadre. A Gela scende in campo un’affamata Ercolanese, che probabilmente pecca solo, ancora, di poco cinismo.

Sin dal primo minuto infatti sono i granata di Gigi Squillante a tenere in mano l’inerzia del match, ma soprattutto il pallino del gioco, ricercando sin da subito la giocata vincente che sblocchi lo 0-0 iniziale. Nonostante i cambiamenti per far rifiatare Ausiello, Rekik e Sorrentino, la pressione in mezzo al campo è sempre ottimale, tanto da avere la prima palla gol dai piedi di Todisco al 4′. Solo al 9′ arriva la prima palla gol del Gela, con Gallon che prende una traversa.

E mentre la formazione campana imbastisce azioni su azioni per riuscire a portarsi in vantaggio, al 30′ il guizzo di Gallon rompe l’equilibrio e porta i suoi sull’1-0. La gioia dura poco, perchè Bruno El Ouazni al 33′ risponde e riporta le squadre sul pareggio. Ercolanese costantemente in avanti tanto da mettere in condizione il Gela a spendere un fallo su Rossi in area di rigore. Per l’arbitro nulla da segnalare.

Nella ripresa il gioco è poco, tante le interruzioni e le perdite di tempo. L’Ercolanese prova a proiettarsi in avanti, ma è solo al 21′ che cambia tutto. Bonomo tenta un tiro senza pretese, Mascolo beffato dal tunnel non riesce ad impedire il gol. Un errore clamoroso che costa la sconfitta sul campo siciliano. Squillante quindi maschera la sua squadra mandando in campo quasi tutti gli attaccanti a sua disposizione. Conte e Todisco sfiorano, così come Cristaldi che si vede parare il calcio di punizione da Bindi. Nel finale altro rigore negato alla formazione ospite che decreta quindi la sconfitta della squadra campana.

Novanta minuti di pura sfortuna contornati dalla solita lacuna cinismo e dall’errore grossolano di Mascolo su un tiro praticamente innocuo. Eloquente l’amarezza del tecnico sarnese, che torna a casa con un KO immeritato.

Cristina Mariano

Condividi

About Cristina Mariano

133 queries in 7,469 seconds.