“Di sfiDe in sfiDe”. Irpini, si fa sul serio: Cassino il primo scontro diretto

Inserito da il 4 ottobre, 2018 alle ore 5:54 pm

Domenica prossima l’Avellino avrà a che fare con il primo vero scontro diretto per la vittoria del campionato. Al Partenio-Lombardi, seconda sfida interna consecutiva per l’Avellino, arriverà il Cassino di Corrado Urbano, seconda della classifica. Un solo punto a dividere le due formazioni. Andiamo a conoscere, quindi, la prossima avversaria della formazione biancoverde.

LA STORIA – Fondata nel 1924, la prima squadra di Cassino era stata chiamata Quis contra nos?, e ha milito per i primi tre anni di vita nei campionati regionali campani. Nel 1927 con l’accorpamento dell’alta Terra di lavoro al Lazio, i campionati di competenza sono stati quelli laziali. Il primo cambio di denominazione è arrivato nel 1934, diventando il Cassino Calcio. In questi anni di vita, però, la squadra basso laziale non è mai riuscita a competere in campionati di alto livello se non dopo gli anni ’70. Proprio allo scoccare del nuovo decennio è arrivata la prima vittoria del campionato e l’anno successivo arrivo la Promozione, la prima della storia biancazzurra. Proprio nel 1971 arriva in finale di Coppa Italia Dilettanti, perdendo. nel 1972 arriva la prima promozione in Serie D e l’anno successivo la Serie C2. E’ un decennio dorato per il Cassino che però va a concludersi proprio con la seconda stagione nel calcio professionistico. I biancazzurri hanno dato i natali calcistici a Domenico Di Carlo ed è questa l’unica nota lieta del nuovo decennio. Infatti dopo la retrocessione dalla Serie C2 è arrivata il lento declino fino alla Prima Categoria, da cui riuscirà ad uscire solo nella seconda metà degli anni ’80. Lenta rinascita fino al ritorno in Promozione e la conquista del primo trofeo: la Coppa Italia Dilettanti. Negli anni ’90 arriva il ritorno in Serie D e il secondo posto alle spalle della Puteolana. La storia del Cassino è intrisa di alti e bassi. Nel 2009 arriva il fallimento della società a causa della mancata iscrizione in Serie C, che era stata ritrovata nel 2005 dopo 26 anni. Nel 2010 un gruppo di tifosi ha dato vita ad una nuova società che riparte dalla Promozione, in seguito al ripescaggio. Un lento risorgere che ha portato poi al ritorno in Serie D.

L’ALLENATORE – Alla guida del Cassino c’è Corrado Urbano, frusinate di Piedimonte San Gennaro che ha iniziato proprio tra le fila dei biancazzurri sia la sua carriera di calciatore che da allenatore. Quello del Cassino è infatti un ritorno dopo le prime esperienze e la lunga carriera tra Casertana, Potenza, Ostia Mare, Venafro Gaeta, tra le altre. E’ amante del 4-3-3, modulo che adotta proprio con i biancazzurri.

LA ROSA – Costruita per fare un campionato importante, il Cassino vanta tra le sue fila calciatori di spessore. Tra tutti Imperio Carcione, calciatore classe ’92 di ruolo centrocampista centrale. Un passato tra la Paganese, il Catanzaro, Benevento e Perugia tra le altre. Una carriera tra i professionisti. Oltre all’ex azzurrostellato nel Cassino militano Antonino Mannone, Vittorio Nocerino, Umberto Prisco e Francesco Marcheggiani. Calciatori con esperienze nel calcio professionistico. Antonino Mannone, è un difensore centrale che però può spaziare in tutto il reparto arretrato. Come lui anche l’ex Portici Vittorio Nocerino, che però non può essere adattato a terzino sinistro. Per lui esperienza in Serie C2 e C1. Davanti due gioielli, Prisco e Marcheggiani, il primo con una lunga carriera e già alla seconda stagione in biancazzurro, l’altro un classe ’91 con oltre 110 gol in carriera.

FORMAZIONE – Palombo; Tomassi, Nocerino, Mannone, Zegarelli; Tirelli, Carcione, Ricamato; Tribelli, Prisco, Marcheggiani

SITUAZIONE IN CLASSIFICA – Attualmente il Cassino viaggia sulla scia dell’Avellino. Seconda in graduatoria con 9 punti alle spalle è una squadra che fa dell’attacco l’arma in più Nove 9 in segnati, di cui 4 siglati da Marcheggiani, 3 da Prisco, ne ha subiti solo 3. Attualmente ha collezionato 3 vittorie e 1 sconfitta.

Cristina Mariano

Condividi

About Cristina Mariano

120 queries in 8,867 seconds.