Cesena-Salernitana 3-3. Che partita al Manuzzi! I granata agguantano il pareggio con Ricci

Inserito da il 12 novembre, 2017 alle ore 5:08 pm

Finisce in parità allo stadio Dino Manuzzi tra Cesena e Salernitana. Partita bellissima dove entrambe le squadra non si sono di certo risparmiate. Pareggio infatti che va stretto sia agli uomini di Bollini, che salgono a quota 21 punti in settima posizione, che a quelli di Castori, che restano nelle zone brutte della classica cadetta a quota 14 punti.

PRIMO TEMPO — Avvio subito sprint del Cesena, che dopo appena 3 minuti si porta subito in vantaggio con la rete di Kupisz. Pochi minuti dopo i padroni di casa sfiorano il goal del 2-0 con un tiro da fuori di Kone, che manda la palla di poco al lato. Male l’approccio iniziale della Salernitana. Al 14’ arriva la prima chiara occasione per i granata sugli sviluppi da calcio d’angolo, dove Ricci pesca sul secondo palo la testa di Bocalon, il quale spizza in porta, ma colpisce la traversa. Due minuti dopo è ancora la Salernitana ad affacciarsi nella metà campo del Cesena, e lo fa con un assolo di Minala, che recupera un bel pallone, dopodiché si libera con un dribbling e calcia dritto in porta, ma Agliardi blocca senza alcuna difficoltà. Proprio nel momento in cui la Salernitana stava per alzare la testa, al 22’ i bianconeri raddoppiano con un super goal da fuori di Kone (primo goal in B), Adamonis non può nulla. Arriva la risposta degli uomini di Bollini al 26’ con un cross di Gatto, che trova la testa di Bocalon che stacca dritto in porta, ma Agliardi respinge sui piedi proprio dell’ex Cesena Rodriguez, il quale da grande opportunista la manda in rete. Al 29’ Ricci prova da fuori ma la palla vola alta. Dopo la rete del numero 9 granata la Salernitana è finalmente entrata in partita. Altra chance per i campani con un destro da furori di Ricci, ma anche qui Agliardi para. Gara molto vivace allo stadio Dino Manuzzi. Prima frazione di gioco che si chiude sul 2–1 per il Cesena.

SECONDO TEMPO — Ripresa molto equilibrata e fisica, dove vede nei primi 10 minuti di gioco nessuna della due squadre conquistare occasioni da goal. Al 57’ Bollini opta per un cambio: dentro Rossi autore di una super doppietta la settimana scorsa contro il Bari, fuori l’ex Cesena Rodriguez. Al 62’ la Salernitana sciupa la chance per il pareggio con il neo entrato Rossi che con un suo guizzo entra in area e scarica su Bocalon, il quale, completamente solo a porta vuota sbaglia. Ma al 66’ il Cesena sigla la rete del 3-1 grazie all’autogoal di Pucino. Poco dopo Gatto rimedia dall’arbitro Ros il secondo giallo, per un fallo commesso sull’estremo difensore dei padroni di casa. Quindi granata in dieci uomini. Dopodiché Bollini effettua un secondo cambio: fuori Minala, dentro Di Roberto. Al 71’ i granata accorciano le distanze con la rete di Bocalon (quinto goal in campionato per lui). Primo cambio per il Cesena al 74’: fuori Schiavone, dentro Cascione. Al 76’ i bianconeri vanno ancora in goal con Jallow, ma l’arbitro ferma tutto per fuorigioco. Due minuti dopo la Salernitana agguanta il pareggio sugli sviluppi da calcio di punizione con Di Roberto che finta, Vitale tocca corto per Ricci, e quest’ultimo calcia una bomba angolata dritta in porta, dove Agliardi può solo guardare. Secondo cambio per la squadra di Castori: fuori Dalmonte, dentro Panico. Ultimo cambio Bollini: dentro Rizzo, fuori Signorelli. Cambio anche per i bianconeri: fuori Kupisz, dentro Vita. All’87’ il Cesena sfiora ancora la rete con un altro tiro da fuori di Kone, che finisce fuori. Nei quattro minuti di recupero concessi entrambe le squadre tentano di trovare il goal vittoria, senza però riuscire nell’intento. Partita che difatti termina sul 3-3. Partita bellissima al Dino Manuzzi.

 

Nunzio Marrazzo 

Condividi

About Redazione

100 queries in 4,012 seconds.