Parse error: syntax error, unexpected '}' in /web/htdocs/www.sportcampania.it/home/wp-content/themes/maxmag/header.php(7) : eval()'d code on line 53 C. Frattese. L'ammissione del Presidente D'Errico: "Siamo in crisi" - Sportcampania.it - Sportcampania.it

C. Frattese. L’ammissione del Presidente D’Errico: “Siamo in crisi”

Inserito da il 13 Mar, 2018 alle ore 7:17 pm

Casualità o meno l’espulsione di Fortunato Spilabotte ha coinciso con l’inizio di quella che ha effettivamente un nome: crisi del Casalnuove Frattese.

La squadra nerostellata è scivolata fuori dalla zona play-off dopo la vittoria del Mondragone nello scontro diretto. A complicare maggiormente la posizione della squadra di Ciaramella è stata la vittoria di un arrembante Monte di Procida. Quattro sconfitte e un pareggio nelle ultime cinque partite, con l’ultima vittoria risalente al 4 febbraio scorso contro il Real Forio.

“Siamo in crisi -ammette il Presidente Rocco D’Errico in esclusiva alla nostra redazione- la squalifica di Spilabotte non è la sola motivazione. Ci sono state tre o quattro partite in cui è stato assente anche il capitano, ma non posso nascondere che l’assenza di Fofò ci abbia davvero danneggiato. Lui per noi è un pilastro fondamentale e una squalifica del genere ci ha tagliato le gambe, sia a noi come società sia a lui. Mi spiace dirlo, ma è così. Ora l’unica cosa che possiamo fare è pensare a divertirci in queste quattro o cinque partite rimaste e programmare per il futuro, ma è certo che dobbiamo pensare bene a quanto successo”.

L’obiettivo non erano i play-off, ma alla fine del girone di andata un piccolo spiraglio di speranza si era acceso: “Girone di andata bene bene, mentre nel girone di ritorno male male. Ci speravo dopo il girone che avevamo disputato, ma va bene anche questo ci aiuterà a crescere, è esperienza, vuol dire che forse non eravamo ancora pronti. Purtroppo è andata così, ora dobbiamo pensare alla prossima sfida. Ci aspetta la sfida del Giraud, una partita davvero proibitiva, sono pessimista, ma andiamo avanti per concludere questo campionato, poi pensiamo al futuro, come ho detto”.

Tornando quindi sulla squalifica di Spilabotte: “Giovedì uscirà la sentenza del ricorso. Questo è l’ennesimo episodio che ci ha danneggiato. C’è qualcosa che non va, perchè dobbiamo essere onesti, non siamo sempre stati penalizzati, ma anche quando si ricevono favori bisogna lamentarsi. Bisogna cambiare tutto, perchè noi ci mettiamo i soldi, facciamo calcio per divertici, certo, ma ci mettiamo investimenti importanti, ci mettiamo i sentimenti e in questo modo non ci divertiamo più, ma ci intossichiamo e basta e allora prima di continuare dobbiamo rifletterci perchè Giudice Sportivo ed arbitri non possono scherzare con i nostri soldi. Sono arrivati a lamentarci pubblicamente anche a San Giorgio, dove il Presidente è squisitissimo e quindi arrivare ad arrabbiarsi in quel modo a Televomero vuol dire che qualcosa non va. Ci sono degli episodi gravissimi che vanno a danneggiare le società e anche i giocatori, perchè una squalifica di otto mesi per qualcosa che non è successa è inammissibile. Vuol dire danneggiare un ragazzo che ha a carico figli e moglie e che non può percepire lo stipendio intero, viene multato per atto dovuto, perchè è un danno per la società, e metti in crisi i campionati giocati. Lo ripeto ancora, quel pomeriggio non è successo nulla di grave da far squalificare il nostro attaccante per otto mesi. Ora speriamo di riuscire a rivederlo almeno per le ultime giornate, speriamo di avere uno sconto di pena”.

Cristina Mariano

Condividi

About Cristina Mariano

120 queries in 8,139 seconds.