Benevento-Salernitana 4-0. Granata stregati, i sanniti si aggiudicano il derby

Inserito da il 21 settembre, 2018 alle ore 11:07 pm

È il Benevento di Cristian Bucchi ad aggiudicarsi il derby campano contro la Salernitana. I sanniti mandano ko i granata di Stefano Colantuono con le quattro reti targate Maggio, Improta, Insigne e Asencio. Si apre con il botto quindi la 4^ giornata di B. Vola il Benevento, che con la vittoria casalinga ottenuta stasera mette a segno il secondo successo di fila, raggiungendo momentaneamente il terzo posto a quota 7 punti (1 partita in meno). 

IL MATCH — Si parte. Inizia il derby sotto gli occhi di un gremito Ciro Vigorito. Un vero spettacolo nella tana della strega. Primi venti minuti di grande equilibrio. Il primo squillo dal match arriva dai granata con Casasola che dalla sinistra pesca con uno dei suoi cross la testa di Akpa Akpro, conclusione che finisce tranquillamente tra le braccia di Puggioni. Subito dopo i sanniti rispondono con una botta dai 25 metri di Viola, la sfera sorvola la traversa. A sbloccare il match è proprio il club giallorosso. Al 30’, infatti, i ragazzi di Bucchi trovano la via del gol sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Viola protagonista, che prima si appropria della sfera dopo uno scambio con Ricci e poi crossa dentro, dove il capitano sannita Christian Maggio come un rapace d’aria insacca di testa. Otto minuti dopo la rete, sono ancora i sanniti a cercare la rete con Letizia che crossa per Coda che da zona centrale prova il tiro di prima intenzione, palla bloccata da Micai. Al 40’ altra conclusione da fuori targata Benevento con Bandinelli, ma anche qui l’estremo difensore ex Bari la fa sua. Poco dopo sono sempre i padroni di casa a farsi vedere: crossa dalla sinistra per Coda che stacca di testa, ma Micai blocca. Primo tempo che termina con il Benevento sopra di un gol. Decide Maggio. 

Approccio molto aggressivo nella ripresa della Salernitana. Ma il Benevento al 56’ risponde a tono con un diagonale di Ricci che Micai respinge in corner. Dieci minuti più tardi arriva la prima bordata timbrata Salernitana con Jallow, ma Puggioni si fa trovare pronto e para. Altra percussione granata al 70’: traversone di Casasola testa di Jallow, che trova anche qui un attento Puggioni. Pochi instanti dopo i sanniti rispondono con l’ex granata Massimo Coda, che prima si fa spazio entrando in area e poi calcia mirando l’angolino, Micai ci mette una pezza. Ma al 74’ il Benevento da vita ad un contropiede micidiale dettato da Insigne che scambia con Viola per poi servire con i giro giusti a Improta che senza pensarci su impatta la sfera di esterno bucando Micai. All’86’ i sanniti sfiorano il tris con Tello che lancia Improta, il quale controlla e calcia, sfera che si stampa sulla traversa. Ma proprio l’autore del gol del raddoppio al 90’ scaturisce la rete del 3-0 facendo partire dalla sinistra uno spiovente per Insigne che va in gol. Nei minuti di recupero il Benevento ha la chance di calare il poker con una conclusione da fuori di Letizia, ma Micai para. Poker che arriva successivamente con Asencio. Match che si chiude con un sonoro 4-0 per i sanniti. Vigorito in festa. Il Benevento trionfa nel derby con i granata.

IL TABELLINO DEL MATCH 

BENEVENTO-SALERNITANA 4-0 (1-0 pt) 

BENEVENTO (4-3-3): Puggioni, Maggio, Volta, Billong, Letizia, Tello, Viola, Bandinelli, Ricci (69’ Insigne), Coda (74’ Asencio), Improta.

A disp: Montipò, Gori, Sparandeo, Del Pinto, Antei, Di Chiara, Buonaiuto, Gyamfi, Insigne, Nocerino, Volpicelli, Asencio. Allenatore: Cristian Bucchi.

SALERNITANA (3-5-2): Micai, Perticone, Schivi, Gigliotti, D.Anderson (53’ Pucino, Anderson fuori per infortunio alla schiena), Di Tacchio, Akpa Akpro, Castiglia (61’ Di Gennaro), Casasola, Djuric, Jallow (78’ Vuletich). 

A disp: Vannucchi, Pucino, Vitale, Mantovani, Odjer, Di Gennaro, Vuletich, Palumbo, Bocalon, Migliorini, Anderson André, Mazzarani. Allenatore Stefano Colantuono. 

Direttore di gara: Ivano Pezzuto della sezione di Lecce

Assistenti: Michele Lombardi di Brescia — Edoardo Raspollini di Livorno

Quarto uomo: Luca Massimi di Termoli.

Marcatori: Maggio (30’), Improta (74’), Insigne (89’), Asencio (96′)

Ammoniti: Akpa Akpro (37’), Jallow (46’), Ricci (47’), Schiavi (68’), Billong (91’)

Espulsi:

Tiri: 16-5

Tiri in porta: 11-5

Fuorigioco: 0-1

Recupero: 1’ (pt), 5’ (st)

Corner: 9-2

 

Nunzio Marrazzo 

Condividi

About Nunzio Marrazzo

118 queries in 5,925 seconds.