Basket. Sherrod più il collettivo: Scafati sfianca Agrigento

Inserito da il 12 novembre, 2017 alle ore 7:38 pm

Dopo lo stop della scorsa settimana la Givova Scafati si ricarica con il calore del PalaMangano e torna alla vittoria battendo una Mongada Agrigento ostica e mai doma. Trascinati da Brendon Sherrod, autore di 24 punti, e dalla forza del collettivo, il quintetto gialloblu si impone 83-76

 

BOTTA E RISPOSTA – Il match si apre ancora all’insegna della solita difesa della Givova; gli uomini di Perdichizzi imbrigliano la compagine biancoblu e, forti delle soluzioni offensive di Miles e Sherrod, provano a lanciare il primo schiaffo alla gara. Agrigento, però, trova subito le contromisure e addirittura impatta sul 15-15 con l’appoggio al vetro di Evangelisti del minuto 8, ma i gialloblu non si disuniscono e riescono nuovamente ad allungare prima della sirena del primo quarto, concluso 21-16.

 

LUNGA RINCORSA – Il secondo quarto è un eterno inseguirsi tra le due squadre; Agrigento reagisce nuovamente alla sterzata scafatese e si riporta a -1 (23-22) a 6.48, confezionando poi il sorpasso un minuto più tardi, ma a rompere l’inerzia siciliana ci pensa l’assolo di Anthony Miles: il numero 1 mette a segno due triple che rilanciano avanti i padroni di casa, toccando la doppia cifra al 18’. Gli uomini di Franco Ciani trovano nuovamente il coraggio di rimettersi in piedi tornando a -1 nell’ultimo minuto della seconda frazione, prima di essere rispediti ancora a -4 dalla tripla di Spizzichini.

SPALLA A SPALLA – Dopo l’intervallo lungo è nuovamente Spizzichini ad andare a segno, ma gli ospiti non mollano la presa ed effettuano nuovamente il sorpasso grazie alla tripla di Williams e al successivo 2/3 dalla lunetta di Evangelisti. Scafati resta aggrappata alla gara con i tre punti consecutivi di Ammannato che riportano avanti la Givova e, dopo il pareggio di Williams, chiude il quarto avanti di 3 con la tripla di Romeo.

PENSIERO ALLA SCAFATESE – Sullo scadere della terza frazione di gioco gli ultras Scafati espongono uno striscione con la scritta “Riaprite il Comunale”. Il riferimento è, ovviamente, dedicato alla Scafatese Calcio 1922, costretta a giocare a porte chiuse dall’inizio della stagione.

FUGA – Il canestro di Romeo concede agli uomini di coach Perdichizzi le energie per spiccare il volo: altre tre triple, realizzate rispettivamente dallo stesso Romeo, da Ranuzzi e da Spizzichini, permettono infatti allo Scafati di toccare il +13 a 4’24’’ dal termine. Il parziale rappresenta il colpo di grazia per la squadra bianco blu che non riesce più a rientrare in partita. Scafati resta in vantaggio fino al suono della sirena nonostante il colpo di coda ospite. 83-76 per una squadra che, lavorando sui propri limiti, sta mostrando ancora evidenti miglioramenti.

 

GIVOVA SCAFATI: Miles 13, Crow 3, Trapani, Spizzichini 17, Romeo 8, Ranuzzi 7, Ammannato 11, Pipitone, Santiangeli 2, Sharrod 24. All: Perdichizzi.

 

MONCADA AGRIGENTO: Cannon 6, Zugno, Evangelisti 7, Cuffaro, Williams 23, Ambrosin 14, Guariglia 6, Pepe 9, Lovisotto 2. All: Ciani

 

Pasquale Formisano

Condividi

About Pasquale Formisano

105 queries in 5,206 seconds.