“Avversario nel Mirino”. Dopo Marassi non c’è da distrarsi, al “San Paolo” arriva il Sassuolo

Inserito da il 27 ottobre, 2017 alle ore 8:12 pm

Benvenuti all’11° appuntamento della nostra rubrica “L’Avversario nel Mirino” per quanto riguarda il campionato di Serie A. Dopo la sofferta vittoria di Genoa contro i Grifoni, si torna a giocare tra le mura amiche del San Paolo. Avversario di turno per gli azzurri sarà il Sassuolo dell’ex capitano Paolo Cannavaro. Sfida, come sempre a questi livelli, molto insidiosa, alla quale gli azzurri dovranno approcciarsi nel giusto modo per evitare brutte sorprese (vedi i primi minuti della partita col Genoa ndr) e per mantenere il distacco di 2 punti dall’Inter, fino ad ora unica avversaria capace di strappare punti al rullo compressore guidato da Maurizio Sarri.

Conosciamo meglio gli avversari.

L’Unione Sportiva Sassuolo, o, più, semplicemente detta Sassuolo, è una società di calcio che vede la luce nel 1920. Attualmente la squadra si trova all 44° posto della “Classifica Perpetua della Serie A dal 1929“.

 

Divisa e Colori Sociali

I colori sociali del Sassuolo sono il nero ed il verde. La divisa da gioco è costituita dalla maglia a strisce alternate, appunto, nere e verdi, pantaloncini e calzettoni neri con inserti verdi e bianchi. La maglia da trasferta è, invece, bianca, con una manica destra verde e la sinistra nera, pantaloncini verdi e calzettoni bianchi con inserti neri e verdi. La terza divisa è completamente blu con inserti verdi.

 

Logo

Lo stemma del Sassuolo è costituito da uno scudetto decorato inferiormente dai colori societari e da un pallone da calcio, mentre, superiormente, è diviso in due sezioni. La prima (quella di sinistra) presenta i tre colli dello stemma cittadino, la seconda, invece, altre strisce nere e verdi. La fascia che divide lo stemma in nei due settori riporta il nome della squadra.

 

Curiosità

L’inno ufficiale della squadra è il brano intitolato “Neroverdi“, composto nel 2013 da Nek;

Altro soprannome della compagine neroverde è Sasòl (Sassuolo in dialetto modenese);

 

Palmares

Nel palmares degli emiliani figurano:

1 Campionato Italiano di Serie B (2012/13);

1 Supercoppa di Lega di Serie C1 (2008);

1 Campionato Italiano di Serie C1 (2007/08);

1 Campionato Interregionale (1983/84);

3 Campionati di Promozione (1920/21, 1975/77, 1980/81),

1 Campionato di Terza Divisione (1925/26);

1 Campionato di Prima Categoria (1967/68).

 

Andamento e Formazione tipo

Reduce dalla sconfitta di misura maturata mercoledì sera al Mapei Stadium contro l‘Udinese, il Sassuolo naviga attualmente, nella parte medio bassa della classifica a quota 8 punti, frutto di 2 vittorie, 2 pareggi e 6 sconfitte. Poco confortanti anche i numeri per quanto riguarda le reti fatte (5) e quelle subite (16). Il mister neroverde, Christian Bucchi, predilige, in genere, schierare la propria formazione secondo un 4-3-3 con in porta Consigli, linea difensiva con Pol Lirola e Peluso ad agire sulle corsie e la coppia centrale formata da Cannavaro ed Acerbi. Linea mediana con in cabina di regia Magnanelli supportato da Sensi e Missiroli. Tridente d’attacco composto da Matri al centro con Politano e Ragusa esterni.

Sassuolo formazione tipo (4-3-3): Consigli, Pol Lirola, Paolo Cannavaro, Acerbi, Peluso, Sensi, Magnanelli, Missiroli, Politano, Matri, Ragusa.

 

I precedenti

Le due formazioni si sono incontrate per ben 8 volte in Serie A. Il bilancio vede il Napoli in vantaggio con 4 vittorie ed una sola sconfitta, 3 i pareggi. Per quanto riguarda le reti messe a segno, il dominio azzurro è evidente con ben 13 marcature contro le 7 neroverdi.

 

L’ultima vittoria del Napoli è datata 16/01/2016, al San Paolo gli azzurri si imposero sugli emiliani per 3-1 grazie alle reti messe a segno al 3′ da Falcinelli su rigore, al 19′ da Callejon ed alla doppietta di Higuain al 42′ ed al 93‘.

L’ultima (ed unica) vittoria del Sassuolo è quella del 23/08/2015 al Mapei Stadum. I padroni di casa in quell’occasione ebbero ragione degli azzurri per 2-1, con le reti messe a segno da Hamisik al 3‘, da Floro Flores al 32′ e da Nicola Sansone all’84′.

L’ultimo pareggio è quello della scorsa stagione, datato 23/04/2016 quando, sempre al Mapei Stadium, la gara tra le due squadre terminò sul punteggio di 2-2 per effetto delle reti messe a segno da Mertens al 7′, Berardi al 14′, Mazzitelli al 79′ e Milik all’84′.

 

Gemellaggi e Rivalità

Gemellaggi. Molto recente (2013/14) è quello con la tifoseria del Chievo. Altre “simpatie” sono quelle nei confronti del tifo organizzato di Bra, Pavia, Sudtirol, Pordenone e Pro Sesto.

Rivalità. Sentitissima è quella con il Carpi. Molto recente è quella nata con il Modena, mentre altre rivalità sentite sono quelle con i tifosi di Empoli, Mantova, Ancona, Grosseto, Sansovino, Savona, Trento, Pro Vercelli, Belluno, Cesena e SPAL.

 

Giovanni Tafuto

 

 

 

Condividi

About Giovanni Tafuto

103 queries in 4,655 seconds.