“Avversario nel Mirino”. Azzurri in cerca di riscatto: ripartire dalla Fiorentina

Inserito da il 11 settembre, 2018 alle ore 3:54 pm

Bentornati al nostro consueto appuntamento con la rubrica “Avversario nel Mirino” per quel che riguarda le partite di Serie A. Il Napoli reduce dalla sconfitta al “Luigi Ferraris” di Genova contro la Sampdoria, dell’ex Quagliarella, è in cerca dell’immediato riscatto contro la Fiorentina. I viola di Stefano Pioli nel finale della scorsa stagione mise fine alle speranze scudetto dei partenopei superando gli uomini di Sarri con un netto 3-0. La compagine gigliata ha una gara in meno, ma gli stessi punti del Napoli.

STORIA – L’Associazione Calcio Fiorentina meglio nota come Fiorentina, è la società di calcio rappresentativa ella società di Firenze, con sede proprio nel capoluogo toscano. E’ stata fondata nel nel 1926, ma nel corso degli anni ha cambiato spesso denominazione.

CURIOSITA’- La Fiorentina conta ben 80 partecipazioni al campionato di Serie A, posizionando al quinto posto su sessantatré nella classifica delle partecipanti al massimo campionato nazionale. E’ una delle società con migliore tradizione sportiva ed è al quinto posto su ventiquattro come squadra italiana che ha partecipato alle competizioni internazionali. Il colore sociale della Fiorentina è il viola, così come tra l’altro viene soprannominata. La scelta del coloro è da ricercarsi nella volontà dello stesso fondatore, il Marchese Luigi Ridolfi a tre anni dalla fondazione, nel 1929. Lo stesso colore divenne ufficiale anche per le maglie solo nel tre anni dopo la fondazione. Prima, infatti, la maglia era biancorossa, come a ricordare la fusione delle due squadre il Club Sportivo Firenze e Palestra Ginnastica Fiorentina Libertas. Così come le divise ed il colore sociale, anche lo stemma sociale nel corso della storia ha avuto varie modifiche. Inizialmente il marchese Ridolfi disegnò di suo pugno lo stessa della squadra: uno scudo su sfondo bianco romboidale. Con il passare degli anni si passò al giglio alabardato rosso su sfondo bianco. Con l’avvento dei Cecchi Gori lo sfondò venne modificato. Si passò infatti ad un giglio stilizzato fiorentino rosso su sfondo bianco all’interno di una losanga bardata d’oro. Dopo il fallimento, però, si preferì tornare al tradizionale giglio senza contorni, che sarebbe l’attuale simbolo della squadra.

PALMARES – I gigliati possono vantare un notevole palmarès: 2 campionati italiani 1955/1956 e 1968/1969, 6 Coppa Italia  1939/1940; 1960/1961; 1965/1966; 1974/1975; 1995/1996; 2000/2001, 1 Supercoppa Italiana 1996, 3 Campionato Nazionale Serie B 1930/1931; 1938/1939; 1993/1994, 1 Campionato Italiano Serie C 2002/2003, 1 Coppa delle Coppe 1960/1961, 1 Coppa Grasshoppers 1952/1957, 1 Coppa Mitropa 1966, 1 Coppa di Lega Italo-Inglese 1975.

PRECEDENTI – Tra le mura amiche degli azzurri, Napoli e Fiorentina si sono sfidate 80 volte, di cui 70 in Serie A, 1in cadetteria e 9 in Coppa Italia. Infine due volte su campo neutro. Si contano 36 vittorie del Napoli, di cui l’ultima il 20 maggio 2017 e finì con un sonoro 4-1. Sono invece 26 i pareggi e 17 le volte in cui la Fiorentina è riuscita a espugnare il San Paolo. Ultimo pareggio risale alla passata stagione il 10 dicembre 2017, con le reti inviolate. L’ultima sconfitta del Napoli, al “San Paolo”, risale invece al 23 marzo 2014, in cui bastò il gol di Joaquin a regalare la vittoria alla Fiorentina.

Redazione

Condividi

About Redazione

118 queries in 6,032 seconds.