Avellino. Gianandrea De Cesare è il nuovo patron, Ciampi: “Scelta di coscienza”

Inserito da il 9 agosto, 2018 alle ore 6:30 pm

L’Avellino è pronto a risorgere. Ora è ufficiale, ma l’ultimo passaggio passa alla Federazione Italiana e alla Lega Nazionale Dilettanti, che entro domani dovranno ricevere tutti i documenti e gli assegni e la domanda di iscrizione per l’affiliazione al prossimo campionato di Serie D.

Su sei manifestazioni d’interesse solo una si è mostrata completa a 360°. Andando per ordine. Entro il termine perentorio sono arrivate le manifestazioni d’interesse di Max Antoin SRL, La Palm, Cosmopol SPA D’Agostino Costruzioni, Finghiochi SRL di Enrico Preziosi e Marinelli, Sidigas SPA di Giandrea De Cesare ed infine ALimentari Holding, con sede a Roma.

Il sindaco Vincenzo Ciampi e la Commissione tecnica da lui costituita hanno analizzato tutte le proposte, di cui due insufficienti a livello di documentazione. La Fingiochi ha prodotto tutto e ha presentato le dichiarazioni d’impegno a versare le cifre richieste. Infine una con la documentazione completa, ma con dichiarazioni di impegni a depositare successivamente i contributi richiesti.

Ad avere la meglio è quindi la Sidigas di GianAndrea De Cesare: “Erano tre i punti sui quali basare la mia scelta -commenta in conferenza stampa il sindaco di Avellino Vincenzo CiampiLa stabilità economica, il progetto sportivo e l’esperienza nel mondo sportivo. Io ho guardato tutto, ma viste le precedenti gestioni dell’Avellino ho dato la proprietà alla stabilità economica. Solo la Sidigas si è presentata con degli assegni già prodotti. Nella fattispecie De Cesare ha prodotto tre assegni da 50mila euro ciascuno destinati alla FIGC, un assegno di 31 mila euro per la Fideiussione richiesta per l’affiliazione al prossimo campionato di Serie D, un assegno circolare da 19mila euro per l’iscrizione al campionato e un altro assegno circolare di 3milioni e 800mila euro intestati alla società costituente. Un totale quindi 4 milioni di euro. Ho mandato il mio parere positivo alla federazione e alla LND verso questa società che ha un passato sportivo noto, con la Scandone in Serie A di basket. Verrà costituita una società dal noma Avellino Calcio SSD con responsabilità limitata. E’ stata una scelta di coscienza, perchè credo che sarà una società che possa dare un futuro al calcio ad Avellino”.

Cristina Mariano

Condividi

About Cristina Mariano

124 queries in 6,345 seconds.