AreAvellino. Harakiri Pisa, i lupi ringraziano e tornano a 44

Inserito da il 17 aprile, 2017 alle ore 8:07 pm
pisa ave

Era una partita importantissima per l’Avellino e lo era altrettanto per il Pisa. I nerazzurri sono al penultimo posto in classifica e ha bisogno di punti per sperare nei play-out.

I lupi arrivano dalla penalizzazione di tre punti in seguito alle vicende legate al calcioscommesse. Aleggiava un’atmosfera non particolarmente ottimistica su questa partita, ma sicuramente la speranza per un risultato positivo c’era. Così come c’era il terrone di una clamorosa debacle irpina come accaduto contro la Ternana, in concomitanza con la prima udienza del processo.

Così non è stato. In campo le squadre hanno dato il meglio per portare a casa il bottino pieno. Il Pisa orchestra maggiormente, ma l’Avellino non resta a guardare. Le difese prevalgono per tutto il primo tempo. Radunovic si fa trovare pronto su un’azione da gol del Pisa, la retroguardia toscana, invece, riesce a mettere in fuorigioco in parecchie occasioni, gli attaccanti biancoverdi.

Nel secondo tempo il Pisa fa Harakiri e dopo un corale errore difensivo la palla finisce sui piedi di Laverone, che senza pensarci due volte coglie l’opportunità e manda i suoi in vantaggio.

Il Pisa non si lascia abbattere e prova a trovare il pareggio, andando a scontrarsi sulla diga Djimsiti-Jidayi senza mai avere la meglio. Per lo più i ragazzi di Gennaro Gattuso provano con i tiri dalla lunga distanza, che non possono impensierire Radunovic. Un solo tiro pericoloso in tutta la ripresa.

Il fischio finale arriva al 94′. L’Avellino si riprende quel che gli è stato tolto e lo fa sfruttando al meglio una ghiotta occasione. Importante era vincere ed è stato fatto. La salvezza, ormai, è a pochi passi.

Cristina Mariano

Condividi

About Cristina Mariano

95 queries in 5,110 seconds.